domenica 11 settembre 2016

DIY: come fare in casa gli effervescenti da bagno

Buongiorno amiche,

è da diverso tempo che non pubblico un diy, ovvero un "do it yourself" (fai da te).
Creare qualcosa con le mani è sempre piacevole, rilassante e ci fa ritrovare del tempo per noi stesse. Di solito, quando si pensa alla creatività vengono in mente i lavori manuali di decorazione, che sia di piccolo restauro, bigiotteria o cucito.

Oggi, invece, vorrei parlarvi di come creare gli effervescenti per il bagno che tutte noi amiamo molto: è bello vedere sciogliere nella vasca queste sfere profumate (oppure di altre forme) ma è anche bello regalarle alle nostre amiche perché sicuramente apprezzeranno.



Ingredienti:
200 gr di bicarbonato di sodio;
100 gr di amido di mais purissimo;
poche gocce di olio essenziale a piacere (io ho usato l'olio di argan,
 ma è possibile utilizzare quello di jojoba o anche olio di oliva);
Succo di limone (oppure acido citrico: essendo solido, a differenza del succo,
è necessario aggiungere pochi cucchiai di acqua distillata)
Fiori di lavanda.

Strumenti:
1 ciotola piuttosto grande;
1 tazza grande;
1 un cucchiaio di legno;
1 bilancia da cucina;
1 vaporizzatore piccolo.
Stampi in silicone o sfere di plastica apribili (tipo  quelle di natale).


Preparazione:

Nella ciotola mescolate gli ingredienti secchi (il bicarbonato di sodio, l'amico di mais e i fiori di lavanda) in modo da ottenere un composto omogeneo. Dopodiché vaporizzate gli ingredienti liquidi (succo di limone e olio di argan) precedentemente miscelati nel vaporizzatore.

Un paio di spruzzate e mescolate con le mani o un cucchiaio, continuando così fino a che otterrete un impasto lavorabile, e che prenda forma tipo la sabbia magica con cui giocano i bambini :)

A questo punto riempite i vostri stampi, io li ho scelti a forma di cuore, battete affiché affiorino le bollicine e lasciate solidificare per alcune ore, meglio se tutta la notte.
Esistono molte varianti di questa ricetta, vi consiglio di fare diverse prove perché si tratta sempre di un esperimento di chimica fino a quando troverete quella che risponde alle vostre necessità: ad esempio, nel primo tentativo ho messo troppe gocce di olio di argan e, per ovvi motivi, il composto non si solidificava ^^











Felice week end e ci troviamo al prossimo post :-)


Laura






Nessun commento:

Posta un commento