domenica 29 settembre 2019

Wopart, la fiera delle opere su carta a Lugano



"Il destino della carta è, se non unico, almeno singolare: per vivere, un po' deve morire. Per non essere accartocciata, bruciata, dimenticata nell'angolo della scrivania, la carta deve rinunciare alla sua linda perfezione. Deve essere ferita. Un solco con la matita, una macchia con l'acquerello, l'irrimediabile marchio di una stampa. Privandosi della sua purezza, il foglio bianco adempie alla sua funzione e sopravvive. Non sarà più se stesso, ma acquisirà una nuova unica personalità.
Nei casi più fortunati, diventerà opera d'arte."

Queste parole di Davide Landoni, scritte su un pannello all'interno del Centro esposizioni di Lugano in occasione di Wopart (Work on paper fair), sono la perfetta descrizione di un semplice foglio, e cosa può diventare.  
La quarta edizione della fiera internazionale dedicata alle opere prevalentemente su carta, ideata da Paolo Manazza, si è svolta  dal 19 al 22 settembre 2019 coprendo, per la prima volta, l'intera superficie di 7000 mq. Un grande evento che ha visto la presenza di 102 espositori provenienti da tutto il mondo trasformando la città svizzera in uno scenario di inaugurazioni, mostre collaterali ed aperture speciali, in spazi pubblici e privati. La Piazza della Cultura e due aree talk per dialoghi sull'arte hanno completato il ricco programma espositivo.

Non solo arte moderna e contemporanea, ma anche quadri di grandi Maestri del passato, come un bellissimo quadro Manet o gli orologi molli di Dalì. Per tornare ancora più indietro nel tempo, uno spazio è stato dedicato alle origini della carta e della scrittura con una mostra di cinque preziosi papiri provenienti dal Museo egizio di Firenze curata Giorgio Piccaia e Maria Cristina Guidotti.
Altre mostre di rilevante importanza, sono state quelle sul lavoro di Luigi Pericle, l'alchimista pittore; il Realismo visionario di Andrey Esionov ed i suoi splendidi acquerelli; Love di Bob Krieger; Courtesy di Clifford Chance, e I AM, le sperimentazioni di sei giovani artisti emergenti.

Wopart è una fiera dedicata all'arte che mi piace molto: e' la terza volta che ho l'occasione di visitarla ed ho avuto modo di constatarne la qualità sempre maggiore sia delle gallerie presenti, sia del numero considerevole di visitatori. E, sicuramente, è destinata a crescere ancora.


















Manuela Mollwitz e Otto

Opera di Mario Sironi





Opere di Fernando Botero

Opera di  Karl Martens


Lucio Morini oriental fine art



Spazio dedicato ai papiri egiziani



Nessun commento:

Posta un commento